Servizi di ottenimento delle autorizzazioni ambientali nel pieno rispetto della normativa vigente, guidati da consulenti ambientali con esperienza decennale.

Servizio SMEMO

Il servizio permette a tutti i nostri clienti di essere tempestivamente avvisati e costantemente aggiornati, tramite email o telefonicamente, sulle scadenze burocratico-normative di carattere ambientale selezionate.

Il servizio SMEMO ha tre obiettivi principali:

  1. funzione di ‘’promemoria’’ ricordando al cliente la data della scadenza scelta;
  2. Simea prende in carico la gestione temporale completa di tutti gli adempimenti relativi alla scadenza, assumendosene la piena responsabilità in caso di mancato avviso;
  3. Simea rimarrà costantemente aggiornata, dal punto di vista normativo e procedurale, su tutte le novità riguardanti la singola scadenza, avvisando tempestivamente il cliente in caso di eventuali variazioni.

 

Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.)

Simea fornisce consulenza per la predisposizione della domanda di AIA e supporto tecnico-scientifico per la redazione della documentazione tecnica richiesta.

I nostri servizi:

  • Inquadramento urbanistico e territoriale dell’opera (relazione sui vincoli urbanistici, ambientali e territoriali);
  • Presentazione del processo produttivo e della proposta impiantistica;
  • Analisi delle migliori tecniche disponibili per la riduzione integrata dell’inquinamento da fonti industriali;
  • Gestione degli aspetti ambientali e del relativo piano di monitoraggio;
  • Richiesta dei pareri, concessioni e pratiche presso gli Enti coinvolti nel procedimento;
  • Consulenza e assistenza tecnica durante tutto il procedimento tecnico-amministrativo.

Autorizzazione Unica ambientale (A.U.A.)

Il 25 febbraio 2013 il Consiglio dei Ministri ha approvato il regolamento attuativo della nuova Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) in attuazione dell’art. 23 della legge 35/2012 sulla semplificazione e lo sviluppo.

L’AUA sostituisce fino a sette autorizzazioni:

  • autorizzazione agli scarichi idrici;
  • comunicazione per l’utilizzo delle acque reflue;
  • autorizzazione alle emissioni in atmosfera;
  • valutazione dell’impatto acustico;
  • autorizzazione all’uso dei fanghi di depurazione;
  • comunicazione dello smaltimento e recupero dei rifiuti.

 

I nostri servizi: Redazione e l’inoltro delle istanze di iscrizione, rinnovo e modifica, presso la sezione regionale territorialmente competente

Autorizzazioni

  • alle emissioni in atmosfera,
  • allo scarico di acque reflue industriali in pubblica fognatura e in corso d’acqua superficiale;
  • alla perforazione di pozzi per emungimento acque ad uso potabile e/o industriale;
  • al riutilizzo delle terre e rocce da scavo nell’ambito di un intervento edilizio (piano scavi);
  • Sistema di gestione della qualità atto a dimostrare la conformità ai criteri del regolamento n.333/2011/UE “End of waste” per i rottami di ferro, acciaio e alluminio.

I nostri servizi: assistenza, predisposizione e sviluppo, presso gli enti competenti.

 

Analisi e diagnosi

servizio di campionamento ed analisi:

  • emissioni in atmosfera da fonti puntiformi e diffuse;
  • polveri;
  • manufatti sospetti di contenere amianto;
  • acque allo scarico;
  • acque di falda;
  • campionamento piezometri;
  • potabilità delle acque di rete;
  • rifiuti;
  • caratterizzazione terreni.
  • Servizio di misura del rumore in ambiente esterno (indagine fonometrica);
  • livello di onde elettromagnetiche.

Consulenza ADR – Trasporto merci e rifiuti pericolosi

ADR è l’acronimo di Accord Dangereuses Route, ossia l’accordo europeo relativo ai trasporti internazionali di merci pericolose su strada, composto da 17 articoli e da due allegati e tenuto “aggiornato” ogni due anni con specifici emendamenti.

I nostri servizi:

  • Assunzione di responsabilità di Consulente ADR ai sensi del D.Lgs. 40/00;
  • Verifiche e Audit della Gestione ADR;
  • Redazione di pratiche per l’iscrizione agli esami e per la nomina del consulente ADR;
  • Fornitura di procedure per il carico, trasporto e scarico e merci/rifiuti pericolosi in ADR;
  • Analisi e caratterizzazione delle merci/rifiuti pericolosi in ADR;
  • Corsi di formazione per personale coinvolto nella gestione ADR;
  • Assistenza o stesura della relazione obbligatoria di fine anno;
  • Assistenza o stesura della relazione di incidente;
  • Redazione di documenti per il trasporto su strada;
  • Verifica delle patenti ADR;
  • Aggiornamento normativo.

Due Diligence Ambientale (Fase I e Fase II)

La Due Diligence Ambientale di Fase I è orientata al raggiungimento di un parere preliminare per la conformità di immobili, terreni e siti industriali rispetto alle vigenti normative ambientali e ad identificare la presenza, reale o potenziale, di materiali pericolosi (nelle strutture, nel suolo e nel sottosuolo, nei materiali edili utilizzati e/o negli impianti fissi).

Nella seconda fase della Due Diligence Ambientale, invece, viene approfondita l’analisi delle criticità emerse all’interno della Fase I, tramite prelievo di campioni di suolo e acque, il loro invio in laboratorio, l’ispezione non invasiva degli spazi, delle strutture e degli impianti.

Efficienza energetica

Per efficienza energetica s’intende l’insieme delle azioni volte a consumare meno, in modo migliore, ottenendo gli stessi risultati avuti con i normali comportamenti abituali. Indica quella serie di azioni di programmazione, pianificazione, progettazione e realizzazione che permettono, a parità di servizi offerti, di consumare meno energia. Efficienza energetica significa anche tutelare l’ambiente per uno sviluppo sostenibile. Il risparmio energetico e l’impiego delle migliori tecnologie, sono strumenti fondamentali per ridurre i rischi del mutamento climatico. Il D.Lgs 4 luglio 2014 n.102, che recepisce la direttiva UE 27/2012, stabilisce un quadro di misure per la promozione e il miglioramento dell’efficienza energetica.

Il decreto introduce per gli energivori (ex DL 83/2012, DM 05.04.2013) e le grandi imprese (imprese con più di 250 persone, con fatturato annuo superiore ai 50 Milioni di Euro o con bilancio annuo superiore ai 43 milioni di Euro), l’obbligo di Diagnosi Energetica o adozione di sistemi di gestione conformi alle Norme ISO 50001 da eseguire entro il 05.12.2015, e successivamente ogni 4 anni.

Le sanzioni previste vanno:

  • da 4.000 a 40.000 euro se la diagnosi non viene eseguita;
  • da 2.000 a 20.000 euro se la diagnosi non viene effettuata in conformità alle prescrizioni di cui all’articolo 8 del D.Lgs. 102/2014.

Simea S.r.l. si avvale di Esperti in Gestione Energia certificati per supportare le aziende nella verifica dell’obbligo normativo.

I servizi offerti:

  • VERIFICA DELL’OBBLIGO NORMATIVO per capire se l’azienda rientra all’interno di una delle due categorie previste dal Decreto
  • DIAGNOSI ENERGETICA: per individuare quali sono gli interventi da eseguire per migliorare l’efficienza energetica, correggendo gli sprechi e promuovendo operazioni adeguate a ridurre i consumi.
  • Raccolta informazioni e monitoraggio dati attuali;
  • Analisi ed elaborazione dei dati di consumo e delle informazioni raccolte;
  • Individuazione delle proposte di miglioramento gestionale e tecnologiche;
  • Valutazione per ogni intervento della fattibilità tecnico-finanziaria.
  • ADOZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE CONFORMI ALLE NORME ISO 50001 Implementare un Sistema di Gestione dell’Energia secondo lo standard ISO 50001 significa permettere ad un’organizzazione di conseguire, attraverso un approccio di tipo sistematico, il miglioramento continuo delle prestazioni energetiche.

Sarà fornita assistenza e supporto in tutte le fasi di ottenimento della certificazione:

  • Training adeguato a un team dedicato;
  • Identificazione aspetti energetici e obblighi legali;
  • Sviluppo di una politica energetica atta a definire gli obiettivi di miglioramento futuri;
  • Implementazione e mantenimento del Sistema di Gestione dell’Energia;
  • Introduzione e piani di monitoraggio degli indicatori di performance;
  • Individuazione di interventi di miglioramento.

Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e Valutazione Ambientale Strategica (VAS)

La Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) è il procedimento mediante il quale vengono preventivamente individuati gli effetti significativi e negativi sull’ambiente di un progetto, che si conclude con il provvedimento di VIA.  Nella procedura di VIA la valutazione sulla compatibilità ambientale di un determinato progetto è svolta dalla pubblica amministrazione, che si basa sia sulle informazioni fornite dal proponente del progetto, sia sulla consulenza data da altre strutture della pubblica amministrazione, sia sulla partecipazione della gente e dei gruppi sociali.

La procedura di VIA prevede un iter ben definito dalla normativa e caratterizzato dalle seguenti fasi:

  • Deposito del SIA (Studio di Impatto Ambientale) presso gli enti competenti (Regione, Provincia, Comune, ARPA, ASL, ecc…);
  • Pubblicizzazione del SIA mediante avviso pubblico sul quotidiano più diffuso nella zona;
  • Presentazione del SIA, da parte del proponente, al gruppo istruttorio;
  • Sopralluogo tecnico effettuato dall’intero gruppo istruttorio;
  • Conferenza di concertazione degli enti istruttori per il rilascio dei pareri di competenza;
  • Emissione del giudizio di compatibilità da parte dell’ente competent

La Valutazione Ambientale Strategica (VAS) è un processo finalizzato ad integrare considerazioni di natura ambientale nei piani e nei programmi; l’obiettivo principale, quindi, è quello di valutare gli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente e sul patrimonio culturale.

Componente fondamentale della VAS è la redazione del Rapporto Ambientale, che dà conto delle modalità di integrazione dell’ambiente nel piano e delle scelte alternative considerate per giungere alla decisione finale. Oltre a ciò, il Rapporto fornisce la stima dei possibili effetti significativi sull’ambiente derivanti dall’attuazione del piano, indicando anche le misure di mitigazione e compensazione e progettando il sistema di monitoraggio del piano.

 

I nostri servizi: I professionisti di Simea S.r.l. si occupano di tutte le fasi dell’iter istruttorio sia per la V.I.A., che per la V.A.S.

Grazie a professionisti interni e collaborazioni con professionisti esterni, esperti in diversi settori ambientali, forniamo supporto durante la predisposizione dell’intera documentazione necessaria per la presentazione di progetti di VIA e di VAS. Nello specifico siamo in grado di valutare la conformità di un progetto ai piani e programmi esistenti, di elaborare Studi di Impatto Ambientale (SIA), di quantificare gli impatti ambientali anche con l’utilizzo di modelli previsionali di impatto, di elaborare Rapporti Ambientali (RA).

Amianto

L’amianto, materiale molto comune in natura, è stato utilizzato fino agli anni ottanta per produrre la miscela cemento-amianto (più comunemente Eternit) per la coibentazione di edifici, tetti, navi, treni; come materiale per l’edilizia (tegole, pavimenti, tubazioni, vernici, canne fumarie), nelle tute dei vigili del fuoco, nelle auto (vernici, parti meccaniche), ma anche per la fabbricazione di corde, plastica e cartoni.
La sua ormai accertata nocività per la salute ha portato a vietarne l’uso in molti Paesi. Le polveri contenenti fibre d’amianto, respirate, possono causare gravi patologie, l’asbestosi, tumori della pleura ed il carcinoma polmonare.
L’impiego dell’amianto è fuori legge in Italia dal 1992 regolato dalla legge n. 257 del 1992 che, oltre a stabilire termini e procedure per la dismissione delle attività inerenti all’estrazione e la lavorazione dell’asbesto, è stata la prima ad occuparsi anche dei lavoratori esposti all’amianto.
Simea aiuta le aziende a risolvere le problematiche legate alla presenza dei materiali contenenti amianto e ci offriamo come consulenti altamente specializzati grazie alla lunga esperienza maturata nel settore delle bonifiche da amianto in campo civile, industriale, ferroviario e navale.

I nostri servizi:

  • Campionamento e mappature amianto/FAV;
  • Emissione del giudizio di compatibilità da parte dell’ente competente;
  • Assistenza e gestione di tutte le attività legate all’individuazione, bonifica e smaltimento di manufatti contenenti fibre di amianto;
  • Ispezioni visive relative alle condizioni di integrità e/o degrado delle installazioni contenenti asbesti e valutazioni del rischio;
  • Studi ambientali per la verifica delle concentrazioni di fibre di amianto aerodisperse;
  • Possibilità di installazione di un laboratorio mobile sull´area del cantiere per il campionamento ed analisi delle fibre aerodisperse con conseguente immediata fornitura dei risultati e certificati in sito;
  • Verifica delle concentrazioni di fibre di amianto aerodisperse con proprio tecnico fisso in loco, presso cantieri di decontaminazione dall’amianto;
  • Direzione Lavori per cantieri di decontaminazione dall´amianto, con supervisione dei piani di lavoro ed interfaccia con l´Organo di Controllo;
  • Consulenze circa le varie normative (ambiente di lavoro, acqua, rifiuti,…) che coinvolgono le opere di decontaminazione.

ANALISI AMIANTO:

  • Campionamento e determinazioni analitiche di fibre di asbesto aerodisperse su filtri in:
    • microscopia ottica in contrasto di fase (MOCF) con metodica accreditata ACCREDIA;
    • microscopia elettronica a scansione (SEM) con sistema di microanalisi EDXA;
  • Analisi su campioni di materiali, per l’accertamento qualitativo e quantitativo dell’eventuale presenza di asbesti con metodica accreditata ACCREDIA;
  • Analisi di campioni di materiale contenente amianto ai fini della classificazione come rifiuto per la relativa messa in discarica;

Consulenze tecnico-legali

Consulenza ed assistenza:

  • nell’ambito di procedimenti di tipo civile amministrativo e penale per contestate violazioni di norme ambientali;
  • tecnico-legale nell’ambito di sequestro di area, sospensione attività, revoca autorizzazione;
  • er la revisione, sospensione o annullamento di provvedimenti della pubblica amministrazione;
  • tecnico-legale in contenziosi con la pubblica amministrazione o con parti terze.